Comunicato stampa di Diego Mecchi

Comunicato stampa

Spero di poter parlare anche a nome dei miei colleghi che fanno parte della giuria del concorso canoro “Spero di essere famoso” .

Volevo parlare in merito alla protesta di un cantante iscritto al concorso rimasto deluso dalla sua esclusione alla finale e che ha definito la giuria incompetente .
Premetto che nei miei 25 anni di carriera musicale ho partecipato a oltre 100 concorsi canori e raramente ho trovato una giuria competente mentre in questo concorso ho trovato solo compositori , insegnanti di canto ed esperti nel campo musicale , al di là del fatto che il giudizio della giuria è sempre insindacabile trovo di cattivo gusto protestare sul parere di un professionista che giudica secondo la propria esperienza e il proprio gusto personale , credo che nel difficile campo musicale l’umiltà sia la cosa più importante perché ci insegna a continuare ad imparare e un giudizio negativo ci può solo aiutare a crescere musicalmente .
Ognuno di noi giurati a messo a disposizione il suo tempo gratuitamente , per passione e per la professionalità e l’amore per questo lavoro trovata negli organizzatori .
Ho scritto due opere moderne di oltre due ore e oltre 150 canzoni, ho studiato recitazione ,composizione , metrica musicale, 5 anni di canto lirico e leggero, dico questo non perché sono più bravo degli altri ma per far capire che non è il primo giorno che faccio musica e sono assolutamente il meno esperto e conosciuto dei miei colleghi anzi posso dire che è stato un onore per me essere in giuria con personaggi tanto noti ed esperti .
Personalmente non conosco nessuno dei partecipanti al concorso e quindi è impossibile che abbia favorito qualcuno , ho dato il mio umile giudizio secondo il mio gusto personale, la mia esperienza canora e musicale.
Vorrei che questo messaggio fosse reso pubblico con l’approvazione dei miei colleghi

5 commenti a Comunicato stampa di Diego Mecchi

  • Avatar Vito Ficarella  dice:

    Enzo, io per esperienza personale non ho mai visto un concorso senza le polemiche finali, certo fare polemica anche su un concorso dove si sa benissimo dall’inizio che non si vince niente mi sembra a dir poco infantile, forse adesso che è finito si può pensare che invece di chiamarlo “concorso” lo si poteva intitolare rassegna di voci nuove.. che poi ci sia stata la possibilità di partecipare a un concorso vero e proprio come il festival di Piombino.. ben venga… piuttosto!!! Come è andata la nostra cara Jessica??? Sai niente??

    • Enzo Sprecacenere Enzo Sprecacenere  dice:

      Ciao Vito. Sia Jessica che Emanuela non sono arrivate in finale, ma non ha importanza.
      Sono soddisfatte e contente tutti e due per la bella vetrina.
      Ci saranno altre occasioni.
      Un abbraccio

  • Avatar Vito Ficarella  dice:

    Ringrazio tutte le persone che hanno lavorato e regalato del loro tempo libero a questo concorso, e credetemi dico la mia senza alcuna vena polemica, e le persone che mi hanno conosciuto in questi mesi penso che possano confermare che non è nel mio carattere polemizzare specialmente su un concorso dove alla fine non si vince niente 🙂 , rispondo a lei sig. Diego Mecchi, non sapevo di questa polemica fatta da qualche concorrente, comunque penso che sia umano sbagliare, guardando le votazioni e avendo seguito praticamente tutto il concorso… qualche dubbio che qualche canzone e cantante non sia stato ascoltato con attenzione mi viene.. certo.. io non sono nessuno per dire certe cose.. ho solo fatto un pò di piano bar e spettacoli da piazza estivi… però errare è umano.. ammettere che si può sbagliare sarebbe divino!!! Saluti e Buon lavoro a tutti.

    • Enzo Sprecacenere Enzo Sprecacenere  dice:

      Ciao Vito, abbiamo voluto lasciare la bacheca aperta, appunto per dare spazio a tutte le opinioni. Sicuramente, ci sarà tanto da dire o imparare. Sono sicuro che tutti i commenti positivi o negativi che siano, portino a crescere.
      Quello che io personalmente volevo, era la fratellanza e l’amicizia fra i concorrenti, era solo una vetrina per far conoscere gli artisti che altrimenti, avrebbero avuto meno spazio.
      Avevo scritto già sul regolamento che non c’era nessun premio.
      Ho mantenuto le mie promesse. Poi è intervenuto Giovanni Germanelli che ha dato la possibilità al nostro concorso di crescere e portare 5 concorrenti al Festival di Piombino, ma questo è stato semplicemente una aggiunta, in quanto ha creduto nelle mie possibilità di organizzatore.
      Ho contattato tutti i professionisti del settore per dare una loro valutazione ai ragazzi iscritti.
      Sentirci dire che non siamo professionali, da persone che non hanno capito lo spirito del concorso, mi fa capire che la professionalità delle persone che ci hanno giudicati tali, è veramente molto bassa.
      A disposizione per qualsiasi commento.

  • Enzo Sprecacenere Enzo Sprecacenere  dice:

    Grazie Diego.
    Penso che hai espresso la volontà e il pensiero di tutti gli altri artisti chiamati in causa e impegnati a dare il loro responso gratuitamente e senza nessun scopo di lucro o di preferenze.
    Grazie da parte mia e da parte di tutto lo staff tecnico.

Rispondi